Le migliori birre da gustare in inverno

Pubblicato il 08/04/2017


Notoriamente l’abitudine di bere birra viene associata all’estate, in quanto bevanda fresca e dissetante. In realtà si tratta di un pregiudizio errato. Basti pensare ai paesi principali e storici produttori di birra: Germania, Belgio, Repubblica Ceca, Irlanda, tanto per citarne alcuni, sono Paesi che non presentano un clima propriamente “caldo” tutto l’anno ma che vantano una fortissima tradizione e birrifici storici. In generale è possibile affermare che bere birra è possibile tutto l’anno. L’importante è scegliere la birra giusta, distinguere tra le diverse tipologie e lasciarsi guidare alla scoperta delle diverse birre invernali a Roma, ideali da gustare durante la stagione fredda.


Origini e provenienza

Durante l’estate sorseggiare una Pils secca e pulita, una Bitter leggera (meno di 4°), una Blanche o una Weiss può rivelarsi la scelta più adatta. Ma esistono alcune tipologie di birra perfette da bere quando fa freddo, senza dimenticare la ormai più diffusa tradizione delle birre di Natale o birre festive, assai diffuse nei paesi del Nord Europa. Chi desidera scoprire le migliori birre invernali a Roma non avrà che l’imbarazzo della scelta. Kerstbier, Winter Warmer, Weihnachtsbier sono alcuni esempi di stili di quelle che possono essere definite birre “festive” o invernali. Al Belgio viene attribuita proprio la paternità delle Kerstbier (birre natalizie) particolarmente aromatiche e speziate (cannella, ginepro, coriandolo, zenzero e miele soprattutto), dai colori caldi e ambrati, ad elevata gradazione alcolica (anche 10%) ideali per riscaldarsi durante la stagione fredda. Le classiche Tripel o le Belgian Strong Ale ne sono un buon esempio.


Proposte e abbinamenti

Sono tante le birre che si prestano bene ad essere bevute durante l’inverno e ad essere abbinate a cibi particolarmente gustosi e calorici. Un esempio sono le Pils e le Lager, provenienti da paesi freddi dove sono quasi sempre accompagnate da carne di maiale insaccata o wurstel, perfette da accompagnare anche specialità nostrane come prosciutto, culatello, cotechino e gnocco fritto. Anche le birre luppolate come le Ipa (India Pale Ale), le Double Ipa e le Apa (American Pale Ale) dei paesi anglosassoni, sono ideali in inverno da bere in accompagnamento a piatti speziati (es. pollo al curry, carne affumicata) o formaggi erborinati. Un ruolo di primo piano è occupato dalle cosiddette “birre di abazia”, birre belghe di gradazione medio-alta come le Dubbel o le Trippel, dal gusto morbido e rotondo e perfette da abbinare a cibi grassi e calorici: selvaggina, carni stufate, formaggi invecchiati, dolci speziati o cioccolato. Per conoscere le migliori birre invernali di Roma, lasciatevi guidare dalle proposte stagionali del Boogie Club.